Link utili

NAZIONALI

Si suggerisce intanto la consultazione delle slide allegate dove sono elencati, con breve commento, alcuni siti dei più noti organismi italiani di conservazione di fonti audiovisive (cineteche, archivi, imprese, associazioni). Verranno a mano a mano segnalati con un breve commento i singoli giacimenti di risorse on line.

panoramica_strutture_conservazione_cinemaITALIA


ita_uni_top_left_240Fare gli Italiani – www.faregliitaliani.it : il portale di accesso alla storia dell’Italia unita, attraverso le risorse fotografiche e audiovisive, dagli archivi del Museo del Risorgimento di Roma e dell’Istituto Luce, nonché delle Teche Rai, a cura di Giovanni De Luna.

Siti e blog tematici

Digital & Public History, blog a cura di Serge Noiret

Immaginimmaginario, laboratorio permanente sulla storia e sulla visualità, a cura di Vanessa Roghi

Screening literacy Italia, il portale sull’educazione al cinema nelle scuole del nostro paese, a cura di Simone Moraldi

tre/diciannove. Fondazione Dalmine per le scuole, il sito della Dalmine dedicato alle attività didattiche attraverso l’uso e il riuso delle fonti fotografiche, filmiche, iconografiche dell’archivio della Fondazione

Il cinema a scuola. Un blog per diffondere il progetto Le Cinéma, cent ans de jeunesse, a cura di Dimitri Bosi e Marco Chiarini

CINESCUOLA 

Cinescuola è un sito di didattica dell’audiovisivo, attivo da più di dieci anni. Non si tratta dunque di un sito sul cinema e la tv, ma di un luogo dove si raccolgono materiali per spiegare il cinema e la tv. Lo scopo del sito è di essere utile a tutti coloro che operano nell’ambito dell’alfabetizzazione audiovisiva, sia docenti che studenti.

Visioni dalla storia, sito sulla valorizzazione delle fonti filmiche e fotografiche a partire dal loro uso nella scuola, a cura di Letizia Cortini

Luce per la didattica, portale dell’Archivio storico Luce dedicato alla didattica con gli audiovisivi, a cura di Patrizia Cacciani e Letizia Cortini (per il 2015)


INTERNAZIONALI

  Internet Archive

 Fondato nel 1996 a San Francisco, è un archivio digitale di quasi tutto. Fotografie, disegni, testi, audio e video registrati, il deposito dell’archivio è troppo vasto per spiegare o mai pienamente esplorare, e sta diventando sempre più grande ogni giorno. Il fondatore, Brewster Kahle dice di aver voluto creare una biblioteca virtuale on-line di Alessandria, un luogo dove gran parte delle cose della nostra vita quotidiana possa essere preservato per le generazioni future, e non ha perso per sempre, come gran parte del contenuto della biblioteca dell’antica Alessandria … (from A Virtual Library of Alexandria)


Si suggerisce la consultazione delle slide allegate dove sono elencati alcuni siti dei più noti organismi mondiali di conservazione di fonti audiovisive (cineteche, archivi, associazioni). Si tratta di un elenco molto parziale rispetto a quanto si può esplorare in internet.

panoramica_strutture _cinema_ mondiale


Dal sito della Fiaf è possibile accedere a centinaia di siti web di archivi e cineteche di tutto il mondo, membri della Federazione.


The Public Domain Review

Come recita  la presentazione, tradotta non letteralmente, del  bellissimo sito The Public Domain Review, esso è realizzato da un’organizzazione senza scopo di lucro con l’intento di presentare le più  interessanti e insolite opere e collezioni on line (risorse filmiche, fotografiche e iconografiche, sonore e musicali, letterarie) cadute in pubblico dominio, ovvero non più soggette alle norme del diritto d’autore, quindi liberamente utilizzabili (leggendo bene tutte le eventuali limitazioni che sul sito vengono evidenziate ove necessario. Si trova spesso l’avvertenza, per esempio che una certa opera è caduta in pubblico dominio negli Stati Uniti, ma non è detto che lo sia altrove). E’ possibile scoprirvi anche opere inedite, beni culturali mai consultati o, come spiegano anche progetti abbandonati, piani sperimentali, e frammenti di opere e lavori, di ogni secolo. Un’opera caduta in pubblico dominio diventa un bene comune che ognuno è libero di godere, condividere e sviluppare senza restrizioni. Dietro questo progetto vi è una concezione politico culturale e filosofica, nonché giuridica ben precisa. I realizzatori infatti credono che il pubblico dominio è un bene prezioso e indispensabile, che – come il nostro ambiente naturale e il patrimonio fisico – merita di essere esplicitamente riconosciuto, tutelato e apprezzato, nonché diffuso. La Rassegna di dominio pubblico si configura, ben organizzata per “gallerie” di beni culturali (film, fotografie, sonori…), come uno strumento unico di esplorazione di una immensa rete di archivi e giacimenti di risorse on line. Ottimo per rintracciarvi documentazione bellissima (che spazia tra le discipline più varie: storia, antropologia, scienze biologiche, fisica, letteratura, storia dell’arte, geografia …) utile alla didattica e riusabile creativamente da parte di studenti e discenti.

Segnaliamo questa interessante intervista in italiano a uno dei fondatori del progetto e del sito:

Il pubblico dominio è il miglior dominio, di Virginia Ricci, 11 gennaio 2013


Segnaliamo portali di accesso a film conservati in numerose importanti istituzioni europee:

22112012135513502482536440Filmarchives on line, con “un accesso facile e gratuito ai cataloghi di archivi cinematografici di tutta Europa. Attraverso un portale multilingue si possono ricercare i film per contenuto, dati filmografici e caratteristiche fisiche. Il risultato della ricerca fornisce informazioni sull’esistenza e l’ubicazione dei materiali, nonché i contatti utili ad agevolare l’accesso alle opere. Il database è specializzato in materiali non fiction: documentari, film didattici, cinegiornali, film di viaggio, pubblicitari, scientifici, industriali, sperimentali, sportivi, come anche film di animazione. filmarchives online è il risultato del progetto MIDAS (Moving Image Database for Access and Re-use of European Film Collections). MIDAS è iniziato nel 2006 come progetto pilota del programma MEDIA Plus della Commissione Europea. Viene portato avanti da 18 istituzioni e archivi sotto la guida del Deutsches Filminstitut”. Buona visione!

inoltre

I più grandi tesori del cinema europeo – Europa Film Treasures


LE COLLEZIONI AUDIOVmopic-barISIVE ALLA LIBRARY OF CONGRESS

Motion Pictures in the Library of Congress

Moving Image Collection: Guides & Finding Aids

Television in the Library of Congress

Vietnam on Film and Television: Documentaries in the Library of Congress

Labor-Related Films in the Library of Congress Collection

Public Domain Films


1355998516212Filmoteca spagnola – Filmoteca española, “el mayor archivo histórico audiovisual de España”, Migliaia di film visionabili on line, con scheda e allegati documenti cartacei digitalizzati (scalette dei programmi), dal periodo del cinema muto alla televisione fino agli anni settanta del Novecento.


logo-fresque-decouverteJALON Mediateca dell’Ina on line: la timeline della storia francese dal 1914 al 2013, attraverso gli audiovisivi non fiction, consultabile anche per temi.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...